Surface Pattern Design
Surface Pattern Design Addicted: 6 Ragioni Per Cui Non Riesco a Smettere
Non arrenderti. Rischieresti di farlo un’ora prima del miracolo.
(Proverbio arabo)

Quando lo chiedo, nessuno sa cosa sia. Il termine Surface Pattern Design al momento in cui scrivo questo articolo (agosto 2019) non è ancora molto conosciuto. Eppure è un’attività che sta riscuotendo davvero un ottimo successo, almeno al di fuori dei confini italiani. Perché allora non ci informiamo? Perché non farne parte?

In questo articolo voglio proprio parlarti di questo. Di cosa tratti il Surface Pattern Design nello specifico, di come ci si può avvicinare a questo fantastico, colorato mondo illustrato e quali sono gli strumenti che ti servono per cominciare a lavorare.

Dal Web Design al Surface Pattern Design: La Mia Storia

Il Termine Surface Pattern Design indica la “Progettazione di disegni ripetuti per superfici”. Mamma mia, intimidisce questa definizione…ma non è davvero difficile nella pratica. Si tratta di creare dei pattern – appunti, disegni ripetuti – che possono essere applicati su superfici di vario materiale (stoffa, carta, solidi di vario genere).

Ora, se sei un Graphic Designer probabilmente avrai sentito già parlare di questa tecnica, e probabilmente l’avrai anche utilizzata. Forse però, non nel modo in cui ti spiego in questo articolo.

Però facciamo un passo indietro.

Personalmente, lavoro nel mondo del Web Design da oltre 13 anni. Ho cominciato a studiare il codice HTML e CSS nel 2002 (si, c’ho n’età!), per poi passare al Graphic Design ed infine alla mia passione, Adobe Illustrator. 

E’ con Illustrator che è nato tutto. Ho cominciato ad usarlo assiduamente ed abitualmente nel 2012. Quello che più mi affascinava di questo software (e mi affascina tuttora) è la libertà di poter disegnare a mano libera, modificare i tracciati a mio piacimento e, soprattutto, non perdere mai la definizione del disegno. Perché il vettoriale ha questa proprietà, puoi ingrandire il tuo disegno quanto ti pare, non perderai mai la definizione.

Negli anni ho utilizzato Illustrator davvero in tantissimi modi: disegnando siti, interfacce Web, UI, icone, illustrazioni, creando libri, fumetti e cartoon. Mi sono davvero divertita, devo dire. 

Ultimamente però, mi mancava qualcosa.

E’ come quando arrivi ad uno step in cui senti che devi cambiare qualcosa. Davvero. Sono arrivata ad un punto in cui il disegno da solo non mi è bastato più. Così mi sono fermata un attimo a pensare cosa fare con il mio amico Illustrator. Come progredire? Come fare qualcosa di nuovo?

Nel frattempo, ho lavorato in un’azienda per un paio di anni, come Web Designer. E mentre ero lì, ho studiato, ho letto, ho cercato tantissimo. Ho provato diverse cose, imparato nuove tecniche, scoperto nuovi sistemi.

C’era però, sempre qualcosa che mi mancava.

Una delle mie difficoltà oggettive, da freelance, era il tempo che trascorrevo davanti allo schermo. C’è stato un periodo abbastanza lungo della mia vita in cui ho avuto seri problemi con l’emicrania. Un dolore intenso al trigemino, che mi ha provocato non pochi problemi. 

Quando mi prendeva, il dolore cominciava dalla parte superiore dell’occhio destro. Poi la tempia destra. Poi lo zigomo. Poi la fascia superiore ed inferiore dei denti, sempre lato destro. E così cominciava il calvario.

Ricordo di aver trascorso giornate intere al buio, cercando di far affievolire il dolore. Ho poi intrapreso una cura per due anni, che mi ha parzialmente ridotto il problema. Dico parzialmente perché oggi, se trascorro troppe ore davanti al monitor o davanti allo schermo di smartphone o altro, comincia quel lieve dolore all’occhio destro…e io, non appena me ne accorgo, mollo tutto e faccio altro.

Questa situazione si è venuta a creare per il troppo tempo trascorso a lavorare davanti al Mac. Così ho deciso che volevo trovare un modo di trasferire il mio lavoro, quello che mi piaceva fare (lavorare con Illustrator), all’esterno.

In che senso all’esterno? Sì, proprio all’esterno. qualcosa che mi facesse utilizzare gli occhi al di fuori del monitor, che mi permettesse di continuare a disegnare ed utilizzare i miei disegni…in maniera tangibile. Che si potesse toccare.

Ed ho scoperto il Surface Pattern Design.

Disegnare in vettoriale per le superfici. Non solo. Disegnare motivi. Pattern che si ripetono. Questa tecnica dà un effetto visivo spettacolare, che avevo sottovalutato.

Anzi, non avevo affatto considerato. 

Questo perché non ne conoscevo le applicazioni. Quando ho scoperto che con Illustrator avrei potuto realizzare pattern che potevano essere stampati sulla stoffa…mi si è aperto un mondo. Il mondo.

E così ho cominciato!

Il discorso è davvero vasto, ci sono tantissime cose di cui parlare. Per adesso però non voglio confonderti le idee. Perciò ti elenco le 6 ragioni per cui non posso più fare a meno del Surface Pattern Design.

1. La Possibilità Di Creare Qualcosa di Tangibile

Come ho descritto poco fa, disegnare pattern per le superfici è divertente e dà soddisfazione. La mia soddisfazione più grande è vedere i miei pattern stampati sulla stoffa (vedi foto sotto).

Ma l’applicazione del Surface Design è infinita. Puoi creare pattern per stoffa, parati, carta da regalo. Da queste puoi creare copertine per libri, per confezioni, abiti, decorazioni per la casa.

Personalmente, questa passione per il disegno su stoffa mi ha aperto un’altra strada: il cucito!

Ebbene si, alla mia veneranda età (ehm) ho fatto un mini-corso per cucito ed ho comprato la mia prima macchina per cucire. Tutto questo perché vedere i miei disegni su stoffa mi ha dato una carica immensa! Incuriosita dalla voglia di vedere cosa è possibile creare con la stoffa, mi ci sono dedicata io stessa. Ecco qualche esempio:

Se ti va di vedere le mie creazioni, iscriviti al mio canale Instagram. Non sono una sarta, non lo sono mai stata, sto imparando…e questa spinta non l’avrei mai avuta, se non avessi disegnato per i tessuti.

Ah, e visto che l’Universo cospira a nostro favore, a seconda dei nostri desideri e delle nostre esigenze…cucire, oltre che essere divertente e rilassante, mi permette di staccare finalmente gli occhi dal monitor.

2. Ispirazione Infinita Grazie Alle Collezioni

Disegnare per il Surface Pattern Design non significa disegnare un pattern così, a casaccio. Non significa disegnare quanti più pattern possibili per farsi notare.

La tecnica migliore è disegnare Collezioni. Proprio come fanno gli stilisti. 

Disegnare pattern per una collezione ti aiuta a mantenerti concentrato su un tema, attorno a cui ruoterà tutto quello che disegnerai. 

Ci sono tecniche, parole chiave, schemi da seguire. Ed ho intenzione di insegnarti anche questo, se vorrai far parte di questo mondo.

Disegnare per collezioni ti aiuterà anche a creare pattern molto velocemente, Con sole 3 collezioni, ti troverai ad aver disegnato già una cinquantina di pattern, che potrai utilizzare in migliaia di modi.

3. Nessuno “Spazio Vuoto”

Lo spazio vuoto mi ha sempre bloccato. Da illustratrice, molto spesso mi sono ritrovata a disegnare qualcosa, magari un character, e non sapere poi come e dove “collocarlo”. Mi concentravo magari solo su un’idea, senza studiare il contorno. Quindi lo spazio bianco mi bloccava perché non sapevo come andare avanti.

Con i pattern invece è diverso. Disegnare pattern ti fa concentrare proprio nel riempire ogni piccolo spazio della tua tavola. Puoi creare disegni più o meno densi, quello poi sta a te ed ai tuoi gusti. 

Ti mostro qualche esempio per dimostrarti cosa intendo con la densità del disegno:

Ecco che, con il risultato ottenuto, puoi davvero rivestire qualsiasi cosa. Perché il disegno ricoprirà l’intera superficie.

4. Ritorno al Piacere Del Disegno

Sono ritornata al piacere del disegno in sé. Il Web Design mi aveva reso tutto troppo schematico, troppo rigido, troppo “maschile”. Il Pattern Design invece mi permette di essere me stessa, di farmi portare dalla mia ispirazione e dalla gioia di disegnare quello che mi va, come mi va: fiori, foglie, personaggi, simboli astratti.

Non c’è nessuno che ti dice: “questo non va fatto così!”, perché il disegno è tuo, solo tuo, ed esprime il tuo modo di essere. Questa per me, è una grande conquista.

5. Utilizzare Schemi diversi da quelli a cui sei abituato

Tutto è diverso quando disegni pattern per collezioni. Se sei un Grafico o Web Designer e sei abituato all’utilizzo di palette dai pochi colori per disegni minimali, qui ti potrai sbizzarrire. Le palette vanno dagli 8 ai 12 colori per collezione. Sì, anch’io mi domandavo se non fossero troppi.

Poi, quando ho capito come si creassero le collezioni e come venissero usati i colori, ho capito perché. Imparerai anche questo.

6. Lavorare Con I Mockup

Sia che tu decida di disegnare per tessuti che per carta, i mockup saranno un tuo fondamentale strumento di presentazione.

Almeno per le prime volte, mentre sei ancora in fase embrionale e sei indeciso se acquistare le tue prime stoffe per mostrare i tuoi lavori (sei liberissimo di non farlo), puoi utilizzare i mockup.

Nota. Il mockup è una immagine elaborata in Illustrator, che ti permette di sostituire una parte dell’immagine. Per esempio, in un mockup di un abito, puoi sostituire la stoffa dell’abito con il tuo pattern, e ti verrà fuori l’effetto visivo di come potrebbe essere nella realtà! (immagine sotto)

Io sono diventata una fan sfegatata dei mockup di vestiti per bambini. Non so ancora se sarà la mia strada per eccellenza, ma creare disegni per stoffe di abiti per bambini mi dà un senso di felicità che non posso spiegare.

Conclusione

Ti ho illustrato quali sono i principali 6 motivi che mi hanno reso dipendente dal Surface Pattern Design 🙂

Il discorso ovviamente non finisce qui, ci sono tantissime cose ancora di cui parlare, però mi auguro che questo articolo ti abbia dato lo spunto per aprire gli occhi su una realtà nuova, quella che puoi realizzare disegnando pattern con Adobe Illustrator.

Fammi sapere cosa ne pensi nei commenti qui sotto!

Post Correlati

% Commenti (3)

Ciao!

Grazie per questi articoli, sono molto utili per chi come sta cercando di capire come funziona il mestiere di Surface designer 🙂

Ciao Fran, sono lieta di esserti utile!
Sto organizzando un sacco di materiale per i prossimi 3 mesi…ce ne sarà da imparare! Seguimi sempre 🙂

Seguo volentieri! 😉

Leave a comment

Privacy Policy